Make your own free website on Tripod.com

Link6 | Link7 | Link8 | Link9 | Link10  | Link11         | Link12

 

1 Settembre 2002

Domenica, primo giorno di un settembre 2002 strano, iniziato in maniera incolore e finito in un pronto-soccorso di un ospedale di Monza, il San Gerardo, attaccato a una quantità di elettrodi lottando tra la vita e la morte nel bel mezzo di un infarto.
 

......>>>> Non posso continuare a considerare questo evento come la giusta punizione che mi spettava, fumavi, ciulavi, ti strapazzavi, alla tua età 55 anni circa, mica si può.......

 


 

“…..No bis ogna riconsiderare le cose  sotto un altro punto di vista: In questa situazione si son trovate prima di me, tante persone, giovani, vecchi, che prima si sentivano sicure e felici, soddisfatte o insoddisfatte, impegnate nella lotta quotidiana, per crescere una famiglia che li aspettava a casa. Quando ci capitano queste disgrazie, bisogna subito reagire e cercare in ogni modo di riempire quell'immenso vuoto che ci si para innanzi. Dobbiamo trarre lezione dai saggi, che predicano inascoltati, che la vita è qualcosa di transitorio. Dobbiamo rivedere tutto il nostro esistere in funzione di questa prospettiva in futuro. Dobbiamo continuare a fare e assaporare le cose giorno per giorno, quelle cose che abbiamo sempre desiderate, non come fosse semplice routine. Tutto appare diverso e tutto ha un sapore inpagabile se vicino a te rimane la donna che tu hai sempre amato , è una liberazione. Quando tutto e tutti si allontanano da te, lei è lì vicino, palpabile, adorabile e più bella che mai.Guai a voi che restate da soli...........................

Adesso l'infarto si è risolto in maniera favorevole, dopo 72 ore in sala coronarica intensiva, grazie alle amorevoli cure dell'equipe medica del San Gerardo, il pericolo immediato è passato......altri 2 esami, la coronografia e la prova da sforzo e posso andarmene in convalescenza ?????

 

 

>>>>>>>